LOCATION: Nido dell’Aquila

Giovedì 24 Settembre

12:00 - 13:00

Robot, Droni e Intelligenza Artificiale: un futuro non troppo lontano! // Le Intelligenze Artificiali in tasca: automazione vs autonomia

Alfredo MilaniGabriele CostantePaolo Valigi

Robot, Droni e Intelligenza Artificiale: un futuro non troppo lontano! Speaker: Prof. Gabriele Costante, Prof. Paolo Valigi Dipartimento di Ingegneria I Robot sono ormai entrati profondamente nella vita quotidiana e lavorativa, semplificando processi produttivi, eseguendo compiti preclusi all'uomo e aiutando le persone in campo sanitario, industriale e addirittura educativo. L'interazione tra uomo e robot, l'esplorazione autonoma e l'esecuzione di missioni in ambienti dinamici e imprevedibili, che erano un tempo raccontati solo nella letteratura fantascientifica, sono ora realtà e il tempo in cui i robot diverranno completamente autonomi non è troppo lontano. In particolare, i droni aerei (UAV, Unmanned Aerial Vehicle) stanno giocando un ruolo predominante nella diffusione della robotica nel mondo e hanno aperto numerose sfide sia in ambito industriale che di ricerca. L'avvento di tecniche di Visione Artificiale (Computer Vision) e di Apprendimento (Machine Learning) hanno portato l'evoluzione della robotica a un'era di esplosione Cambriana: nei prossimi anni assisteremo infatti ad una forte diversificazione delle piattaforme robotiche e a una crescita esponenziale delle applicazione che li vedranno come protagonisti. Le Intelligenze Artificiali in tasca: automazione vs autonomia Speaker: Prof. Alfredo Milani, Dott.Giulio Biondi Dipartimento di Matematica e Informatica Le crescenti capacità computazionali e sensoriali dei dispositivi mobili cosidetti "smart" stanno rendendo accessibili a tutti funzionalità avveniristiche finora limitate ai laboratori di intelligenza artificiale. I dispositivi che abbiamo in tasca e che troviamo integrati negli oggetti di tutti i giorni (IoT), sono già sin da ora in grado di evolvere la propria conoscenza attraverso tecniche di analisi dei dati (data mining) e apprendimento automatico (machine learning), effettuare ragionamento automatico, interagire con l'ambiente e prendere decisioni autonome. Non a caso il vantaggio competitivo dei grandi big dell'economia digitale sta negli algoritmi e modelli di intelligenza artificiale che essi utilizzano (dal page ranking di Google ai data analytics di Twitter e Facebook). Dalle esperienze di guida autonoma dei rover su Marte, al riconoscimento delle emozioni e dei trend, alla previsione del comportamento degli utenti nelle reti sociali (user behaviour modeling), al crowd computing, alla analisi di enormi quantità di dati (Big Data analysis), la ricerca in intelligenza artificiale fornisce le risposte alle sfide della società digitale in cui gli algoritmi non realizzano semplicemente automazione, secondo il vecchio paradigma della macchina orientata ad un singolo compito sia pur complesso come quelli dei robot industriali, ma si configurano come veri e propri agenti dotati comportamento autonomo.

Nido dell’Aquila

14:30 - 16:45

Instagramers Academy

Antonio FicaiNicola Carmignani

Dopo pochi anni dall'ingresso dei nuovi media digitali nella pratica quotidiana di comunicare il mondo che ci circonda in ogni momento, chiunque è diventato senza volerlo un narratore di storie. È in atto una vera e propria rivoluzione grazie alla comunicazione visuale, il linguaggio universale della fotografia ha abbattuto le frontiere linguistiche, il network quelle geografiche e l'app Instagram ne è da subito protagonista. Scopriamo come valorizzare al massimo questo vettore di comunicazione e di intrattenimento personale per raccontare luoghi, eventi e momenti semplicemente grazie ad un oggetto di uso comune come lo smartphone e poche app di supporto che possono esaltare in modo emotivo e creativo, senza snaturarlo, l'attimo catturato con un "click" e poi riutilizzarlo in ambito personale o professionale senza per forza dover essere o sentirsi dei fotografi professionisti.

Nido dell’Aquila

17:00 - 18:00

#VDT – Visual Design Thinking • My modest proposal

Carlo Frinolli

Tutti abbiamo vissuto quell’incubo. Quello in cui il Cliente ti chiede il logo più grande, di provarlo in rosso/verde/blu/giallo/ocra/terradisienabruciata oppure se possiamo prendere la tipografia di una proposta e l’icona dell’altra ruotando tutto di 3° e farlo più pop. #VDT parte da questo incubo per dire: mai più! In questa sessione vorrei spiegarvi come, utilizzando il mantra “costumer collaboration over contract negotiation”, sia stato possibile costruire un percorso collaborativo comune fatto di workshop, co-design, ispirazioni asincrone tramite pinterest etc, e che ha portato a progetti più efficaci e soddisfazione migliore. Senza il concetto delle tre proposte. Davvero.

Nido dell’Aquila

TopicTech

19:00 - 20:00

Instadrink

Antonella MancaAntonio FicaiMichael ForniNicola Carmignani

L'aperitivo firmato Instagramers a Nido dell'Aquila, aperto a chiunque voglia partecipare.

Nido dell’Aquila

TopicAttività

Venerdì 25 Settembre

09:30 - 10:30

Hub Corciano presenta: Tecnologia e marketing nel Food & Travel – Case History dall’Umbria

Fabrizio FratiniGiuseppe CritelliLetizia MencarelliRiccardo Giangreco

In questo contesto storico i Business Core dell’Italia continuano ad essere il settore Food e quello Turistico, due aspetti qualitativi che rappresentano l’eccellenza italiana nel mondo. Non a caso il successo di expo 2015, concentrato sul cibo e sul buon mangiare, che vede l’Italia leader indiscussa in questi campi. Il Turismo ed il Food rappresentano i Business Core dell’Italia, raccontando l’eccellenza italiana nel mondo, non a caso il successo di expo 2015, concentrato sul cibo e sul buon mangiare; che vede l’Italia leader indiscussa in questi campi. In questo incontro Hub Corciano, laboratorio di Idee innovative in Umbria, presenterà tre Case History Umbre (ma con un occhio al nazionale), che hanno avuto la grande idea di lavorare su questi trend. Utilizzando il giusto connubio alchemico fra: la modernità della tecnologia, la tradizione del buon mangiare e l'ospitalità. Inconfutabili caratteristiche italiane. Quando il cibo ed il buon mangiare si sposano con marketing & tecnologia, generando turismo.

Nido dell’Aquila

TopicFood

10:45 - 11:45

MSD Digital Strategy

Danilo Pagano

L’intervento verterà su come MSD utilizza canali e servizi digitali a supporto del suo modello commerciale per differenziarsi dai competitors.

Nido dell’Aquila

14:30 - 15:30

Vendere all’estero con l’eCommerce: una bussola per non sbagliare rotta

Fabrizio MinelliUmberto Rapetto

eCommerce, MarketPlace, webmarketing ... un nuovo linguaggio del quale non si conosce il paradigma. Cosa bisogna sapere e quali domande porsi prima di affrontare questa nuova sfida? Una guida per orientarsi in un mondo che in pochi anni ha rivoluzionato il modo di proporsi sul mercato: dal piccolo negozio alla multinazionale, tutti devono confrontarsi con uno scenario sempre più complesso e a volte incomprensibile.

Nido dell’Aquila

15:45 - 16:45

Comunicazione, export e tecnologia per l’internazionalizzazione

Anna Rita FioroniFabrizio MinelliMarco RaspatiMatteo Papini

Internazionalizzare non rappresenta più una possibilità, ma è diventata una vera e propria necessità per le aziende italiane. Tuttavia, l’eccellenza del prodotto Made in Italy di per sé non basta a penetrare i mercati stranieri, poiché le aziende si trovano a fronteggiare un deficit tecnologico e comunicativo che ne limita la competitività internazionale. Il panel propone possibili soluzioni, indicando gli strumenti e i soggetti utili ad un efficace percorso di internazionalizzazione.

Nido dell’Aquila

17:00 - 18:00

La scuola e gli strumenti per lo sviluppo di app

Ivan Venuti

Quali strumenti per introdurre la programmazione di app a scuola? Esperienze e panoramica degli strumenti didattici a disposizione per studenti e insegnanti. In questo intervento verrà presentata l'esperienza condotta nel Liceo Scientifico “F. Cecioni” di Livorno (indirizzo Scienze applicate) e verranno illustrati i principali strumenti per lo sviluppo di app rivolti a studenti delle scuole secondarie di secondo grado o a chi si avvicina per la prima volta al mondo della programmazione. Durante l'intervento verrà approfondito Pocket Code e saranno discussi i principi che hanno portato alla sua creazione e gli obiettivi futuri. Verrà sviluppata una piccola app per Android insieme al pubblico per mostrare, con un'esperienza pratica, le potenzialità dello strumento e verrà mostrato come si possa comandare un Drone (AR Drone 2.0), far muovere un robot (Lego NXT) via Bluetooth e come sviluppare un semplice video gioco. Dopo aver preso confidenza con le potenzialità di Pocket Code, sarà avviata una riflessione anche sugli aspetti negativi e sui limiti di questo strumento.

Nido dell’Aquila

Sabato 26 Settembre

9:30 - 13:00

Lego Serious Play

Fabrizio FaracoSimona Orlandi

La metodologia LEGO® SERIOUS PLAY® utilizza i mattoncini Lego per aiutare a capire cosa pensano e sentono le persone su temi astratti e a volte difficili da condividere con gli altri. Quando si costruisce, ogni mattoncino scelto ha un significato spesso inconsapevole che proviene da entrambi gli emisferi del cervello. La metodologia LEGO® SERIOUS PLAY® ha lo scopo di capire e fondere insieme questi due aspetti che emergono lasciando pensare le mani mentre si costruiscono modelli concreti su concetti intangibili. Durante il workshop potrete sperimentare in prima persona cosa significa lasciar pensare le mani e resterete sorpresi da quanti significati ci sono dietro un mattoncino. Iscriviti subito al workshop, solo 40 posti disponibili!

Nido dell’Aquila

TopicAttività

14:30 -18:00

Lego Serious Play

Fabrizio FaracoSimona Orlandi

La metodologia LEGO® SERIOUS PLAY® utilizza i mattoncini Lego per aiutare a capire cosa pensano e sentono le persone su temi astratti e a volte difficili da condividere con gli altri. Quando si costruisce, ogni mattoncino scelto ha un significato spesso inconsapevole che proviene da entrambi gli emisferi del cervello. La metodologia LEGO® SERIOUS PLAY® ha lo scopo di capire e fondere insieme questi due aspetti che emergono lasciando pensare le mani mentre si costruiscono modelli concreti su concetti intangibili. Durante il workshop potrete sperimentare in prima persona cosa significa lasciar pensare le mani e resterete sorpresi da quanti significati ci sono dietro un mattoncino. Iscriviti subito al workshop, solo 40 posti disponibili!

Nido dell’Aquila

TopicAttività

Domenica 27 Settembre

9:30 - 10:30

App & Open Data: un matrimonio che s’ha da fare

Osvaldo GervasiSonia Montegiove

Cosa sono gli open data? Quali i dati disponibili in Italia e come possono essere utilizzati nella realizzazione di app? Molto si parla oggi di openness, ovvero di un nuovo modo di approcciare la conoscenza, il sapere, i dati, le informazioni disponibili. Nel workshop verranno spiegati e illustrati i concetti di open source, open data, open access, open knowledge e open government mettendo in evidenza le opportunità legate ad un cambio di paradigma nell'uso delle risorse presenti in Rete. Saranno presentati casi di successo nazionali e internazionali di app o servizi on line che utilizzano dati aperti.

Nido dell’Aquila

10:45 - 11:45

The dark side of the App: un viaggio verticale dal dispositivo mobile al server

Claudio D’AlicandroSimone Di Maulo

Sei uno sviluppatore mobile, sogni di vedere +1M di downloads della tua applicazione. Vorresti dedicarti a migliorare l’user experience, a sviluppare quella killer feature, ma passi il tuo tempo a chiederti come introdurla senza che la vecchia versione smetta di funzionare e ti stronchino sullo store? Quali sono le best practices per realizzare un backend robusto e flessibile? Durante questo intervento porremo l’accento sull’importanza di avere un backend razionale: vi parleremo di soluzioni mediante le quali sarà possibile rendere indipendente il lavoro dello sviluppatore backend  da quello dello sviluppatore mobile, così da evitare che una nuova release delle API rompa funzionamenti di dominio, e viceversa, che il contratto tra i due, che esse rappresentano, non diventi limitante ai fini dell’introduzione di nuove features.

Nido dell’Aquila

TopicTech

12:00 - 13:00

Get Things Done: le app per essere produttivi senza stress

Luigi Giuliani

Ogni giorno ci si affanna dietro ai numerosi appuntamenti, ai tanti piccoli compiti, alle attività importanti, ai progetti per il futuro. Qual è la strategia per avere più energia, essere più rilassati e ottenere molto di più con meno sforzo? Ottenere il massimo dal tuo dispositivo mobile preferito col metodo GTD è un buon punto di partenza. Cosa serve per mettere in atto questa strategia? Le app che già usi, magari una di più, e qualche ottimo accorgimento. "Le app per essere produttivi senza stress" ti permetteranno di organizzare gli impegni, essere efficiente, programmare attività ricorrenti e gestire progetti complessi.

Nido dell’Aquila

Iscriviti alla newsletter: