SPEAKER: Ivan Venuti

Ivan Venuti

Docente di Informatica presso il Liceo Scientifico "Francesco Cecioni" di Livorno

Ivan Venuti (Gorizia, 1972) ha conseguito la laurea quadriennale in Scienze dell’Informazione e la laurea specialistica in Informatica presso l’Università di Udine. Dopo una lunga esperienza come analista programmatore J2EE e project manager, dal 2012 è docente di Informatica presso il Liceo Scientifico “Francesco Cecioni” di Livorno.
I suoi principali campi di interesse sono: OOP e design pattern, Web Services e SOA.
Dal 1999 ha pubblicato numerosi articoli sulle principali riviste di Informatica ed è autore di quindici libri sulla programmazione e le tecnologie informatiche, tra cui alcuni manuali per la scuola secondaria superiore, editi da Zanichelli. Negli ultimi anni ha approfondito lo sviluppo di App con strumenti didattici visuali, quali Pocket Code (di cui ha curato la prima traduzione italiana) e App Inventor.

  Web Site  Twitter  Linkedin

Venerdì 25 Settembre

17:00 - 18:00

La scuola e gli strumenti per lo sviluppo di app

Ivan Venuti

Quali strumenti per introdurre la programmazione di app a scuola? Esperienze e panoramica degli strumenti didattici a disposizione per studenti e insegnanti. In questo intervento verrà presentata l'esperienza condotta nel Liceo Scientifico “F. Cecioni” di Livorno (indirizzo Scienze applicate) e verranno illustrati i principali strumenti per lo sviluppo di app rivolti a studenti delle scuole secondarie di secondo grado o a chi si avvicina per la prima volta al mondo della programmazione. Durante l'intervento verrà approfondito Pocket Code e saranno discussi i principi che hanno portato alla sua creazione e gli obiettivi futuri. Verrà sviluppata una piccola app per Android insieme al pubblico per mostrare, con un'esperienza pratica, le potenzialità dello strumento e verrà mostrato come si possa comandare un Drone (AR Drone 2.0), far muovere un robot (Lego NXT) via Bluetooth e come sviluppare un semplice video gioco. Dopo aver preso confidenza con le potenzialità di Pocket Code, sarà avviata una riflessione anche sugli aspetti negativi e sui limiti di questo strumento.

Nido dell’Aquila

Iscriviti alla newsletter: