SPEAKER: Gianandrea Facchini

Gianandrea Facchini

Runner & CEO di Buzzdetector

I miei territori sono Web e Social Media listening e la strategia.

Provengo, anche per ragioni anagrafiche, da un mondo estremamente analogico. Ho lavorato per oltre vent’anni in agenzie di comunicazione internazionali. Gran parte di quel periodo sono stato in centri media e lì ho imparato l’importanza della strategia e dei numeri.

  1. Gruppo Alma, un’azienda di moda che ebbe tra i suoi designer Karl Lagerfeld e Gianni Versace. Lì iniziai ad occuparmi di comunicazione ed eventi
  2. DB Studio, una società di PR che aveva tra i suoi clienti nomi come Thierry Mugler, Robert Clergerie, Vivianne Westwood, Calugi e Giannelli, Ermanno Daelli, Alma (un paio di anni molto rock ‘n’ roll)
  3. Italia BBDO, il media inizia ha coinvolgermi e il primo cliente è Gillette (e devo farmi la barba quindi ripiego sul pizzetto) e Alfa Romeo il secondo
  4. BBDO Italy e OMD, il media diventa un centro media e si aggiungono altri clienti, MCC Smart, Bridgestone, Braun, Duracell sia a livello locale che di coordinamento internazionale
  5. Mediaedge CIA, nuova agenzie nuovo cliente nuova città. Entro come responsabile di Colgate e dopo sei mesi mi sposto a Roma. Divento responsabile dell’ufficio romano con tutti i suoi clienti.
  6. DMC, contemporaneamente all’ultimo periodo in agenzia, mi sdoppio per seguire il progetto di DMC, una partneship con FullSix.

Nel 2006 mollo tutto, ottengo una certificazione in Arte Contemporanea da Sotheby’s a Londra (short course) e poi mi dedico al digitale.
Nel 2008 nasce Buzzdetector, la mia società di ascolto della rete e che opera a livello globale.
Ho tre cani, adoro il Pinot Nero, corro maratone, leggo qualsiasi cosa mi capiti a tiro, vivo a Firenze.

  Web Site   Facebook  Twitter  Linkedin

Venerdì 25 Settembre

9:30 - 10:30

Sulla strada della Conversione

Alessandra NazzaroDario AgostaGianandrea Facchini

Un nuovo credo si è fatto strada nelle aziende, complici la crisi economica perdurante e il calare dell'effetto wow dei social media. Basta ancora l'azione eclatante ma singola o siamo entrati in una fase profondamente strategica? La parola magica è Conversione, trasformare in valore ogni attività di comunicazione.

  • Il primo effetto è che l'attività di adv sulla Televisione continua ad essere dominante, perché lì si sa come misurarne l'impatto e tracking decennali mostrano che c'è una risposta
  • Il secondo effetto è che le attività social media debbono attrezzarsi per essere misurate o quantomeno riuscire ad essere messe in relazione ad azioni di acquisto
  • Il terzo effetto è la misurabilità immediata sulle piattaforme di ecommerce
Come rispondere in modo concreto a questa domanda? La risposta è nella modelizzazione.

Sala delle Ceramiche

TopicTech

17:00 - 18:00

Canali di influenza, influenzatori e influenzati. La moda apre la strada anche nell’uso dei social?

Gianandrea FacchiniRodolfo Duè

Nonostante le sue dimensioni e la sue caratteristiche, il mondo della moda è uno dei pochissimi che non usa i forum come luogo di interazione. Sfrutta e apparentemente bene direttamente i canali disponibili. Meglio di tanti altri settori. Da Instagram a Snapchat a Wechat a Periscope, un filo continuo di contatto tra stilisti, influenzatori e clienti, con i fashion show al centro non più come eventi di elite da vedere sui giornali con una settimana o un mese di ritardo ma da seguire in diretta. In questa trasformazione come si muovono gli influenzatori storici, testate specializzate e giornalisti, e i nuovi influenzatori, blogger? Quali sono le nuove frontiere dei canali social?

Sala del Consiglio

Iscriviti alla newsletter: