SPEAKER: Antonio Preiti

Antonio Preiti

Consigliere d'amministrazione Enit

Economista. È laureato in Scienze Economiche e Sociali, con master in Economia dello Sviluppo. È cresciuto a Censis, dove ha imparato a conoscere l’Italia, occupandosi in specifico dei consumi e delle economie territoriali. Si occupa in particolare dell’impatto delle nuove tecnologie in vari settori: dai comportamenti politici a quelli turistici. In precedenza già Direttore dell’Agenzia del Turismo di Firenze e Advisor in materia turistica per la Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Svolge professionalmente di studi e ricerche per Sociometrica, di cui è Direttore. Attualmente ricopre la carica di consigliere d’amministrazione Enit. Editorialista per il Corriere della Sera e Huffington Post Italia.

Venerdì 25 Settembre

12:00 - 13:00

Il digitale e i big data possono contribuire al rilancio del patrimonio storico culturale italiano?

Alessio CarciofiAntonio PreitiSara StangoniStefano Vena

E’ sotto gli occhi di tutti come il digitale stia contribuendo al “rinascimento” del patrimonio storico/culturale dell’Italia. I turisti sono diventati tutti foto-reporter e l’esperienza diventa “pubblica” in un contesto dove il pubblico rimane ancora a guardare. Quali sono le sfide che "l’industria” culturale dovrà apportare per vivere da protagonista? Inoltre come sta cambiando l’esperienza di apprendimento? I big data cambieranno la fruizione della cultura? Alcune delle più importanti domande che saranno affrontate in questo panel.

Sala del Consiglio

Iscriviti alla newsletter: